Riso Carnaroli con pomodori secchi e burrata

Un’altra ricetta tratta dal progetto “FATTI UNA RISATA“, una bellissima iniziativa promossa dagli amici di Quelli del Sabato che sostengo con piacere (ve ne avevo parlato QUI).

La ricetta originale prevede la preparazione dei filetti di pomodoro secco partendo da un pomodoro maturo, pelato, tagliato a metà e privato dei semi, cotto in forno a 100° per un’ora sulla placca coperta di carta da forno. Ma quando ho preparato questo risottino faceva decisamente caldo per un’ora di forno e mi sono aiutata con dei filetti di pomodoro sott’olio. Perdonatemi. 🙂

Riso Carnaroli con pomodori secchi e burrata

Per prima cosa ho tostato 150g di riso Carnaroli con una noce di burro e 1 scalogno sminuzzato finemente. Ho poi proseguito la cottura del risotto aggiungendo 500ml di brodo di verdura, un mestolo alla volta. A cottura ultimata ho aggiunto una manciata di pomodori secchi e ho mantecato con un’altra noce di burro e 2 cucchiai di Grana Padano grattugiato.

Ho servito con cubetti freschi di burrata e 1 zucchina tagliata a fili con il pela patate, che ho poi sbollentato e marinato in olio evo, sale e pepe.
Click.

Riso Carnaroli con pomodori secchi e burrata Riso Carnaroli con pomodori secchi e burrata

5 Comments

  • Giuliana Manca ha detto:

    Ottimo nella sua semplicità! Bacioni

  • Danja | Un pinguino in cucina ha detto:

    Squisito, mi ispira molto! Complimenti! 🙂

  • paneamoreceliachia ha detto:

    Ed io ho giusto in casa un barattolo di pomodori secchi home made da usare, ricordi? Ricetta gluten free chicchissima da provare!
    Ellen

  • Manuela e Silvia ha detto:

    Ciao! anche noi ieri riso con i pomodori secchi, ma ci abbiamo fatto un pesto!
    ottima anche questa proposta: abbini bene il saporito dei pomodori con il dolce del formaggio! un tocco di freschezza finale la zucchina, che ci sembra la conclusione ideale!
    un bacione

  • Simo ha detto:

    proprio dei piccoli capolavori queste ciotoline appetitosissime, mia cara!
    Un abbraccio, e…posso mica rubarne una?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.