Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Il Morbihan è stata la prima tappa del nostro tour de la Bretagne. Ed è proprio da questo dipartimento del sud che voglio iniziare questa rubrica dedicata ai nostri itinerari, i luoghi preferiti, le tradizioni gastronomiche della Bretagna. Per aiutarvi a scoprire cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan.

Nonostante le cose da vedere nell’entroterra del Morbihan fossero molte, al nostro arrivo all’aeroporto di Nantes siamo stati spinti verso l’oceano da una forza potente. Avevo un desiderio fortissimo di abbandonarmi alla maestosità dell’oceano, ricaricando energie primordiali e respirando la forza immensa di questo blu profondo.

E avevo voglia di burro, sardine e Muscadet. Sono stata accontentata.

Vi lascio i miei appunti di viaggio, un po’ raccolti prima di partire, per organizzare pernottamenti ed itinerari, e poi completati con la nostra esperienza in tour. Una sezione dedicata ai luoghi da non perdere, una ai paesaggi e alle attrazioni degne di un post su Instagram con mille mila like, la lista della spesa e qualche indirizzo su dove mangiare nel Morbihan.

Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Cogliere l’attimo a la Grande Plage de Carnac.

GLI IMPERDIBILI

In questi pochi giorni (solo 3!) che abbiamo potuto dedicare a questa zona, abbiamo raccolto qualche meta imperdibile, tra storia, gastronomia e paesaggio.

  • Carnac offre bellissime spiagge e un centro molto grazioso, ma quello che la rende davvero unica sono i misteriosi megaliti celtici, disseminati nei suoi dintorni, a testimonianza di una storia antichissima. Fondata circa un secolo prima di Stonehenge, Carnac vanta la maggiore concentrazione di monumenti megalitici del mondo, la maggior parte dei quali eretti tra il 5000 e il 3500 a.C.
    A 6€ vi consiglio la visita in autobus, che parte dalla Maison des Mégalithes e tocca tutti i punti di interesse storico della zona.
  • Il borgo di Quiberon con il fascino dei villaggi bretoni di una volta: le strette viuzze bordate di case dal bianco accecante, le finestre blu e le ortensie fiorite. Una cartolina d’altri tempi.
  • Una visita guidata (gratuita) alla Conserverie La Belle-Iloise, la ex fabbrica di sardine in scatola a Quiberon. Durante la visita sarà possibile degustare tonno, sgombri, sardine e pasta di pesce in scatola, pescati e lavorati nel département del Morbihan.
  • Da Quiberon è possibile prendere un traghetto per Belle Île, l’isola più grande della Bretagna, bella di nome e di fatto. Scogliere, faraglioni, porticcioli da cartolina. Noleggiate una bicicletta per girarla tutta!

IGERATE

Le chiamo proprio così, sono quelle foto che sembrano nate per essere condivise su Instagram, vi basterà aggiungere il vostro stile e BOOOM! valanga di like assicurati!

  • L’Arche de Port Blanc e la vicina Pointe du Percho, sulla costa occidentale del Quiberon, quella battuta dal vento dell’oceano. Ho fatto talmente tante foto da scaricare la batteria dell’iPhone!
  • Le Dunes de Kerminihy-Kerhilio e la sua spiaggia a perdita d’occhio: per far volare acquiloni e pensieri e correre a piedi nudi scoprendo i tesori che lascia la bassa marea.
  • Le imposte blu del centro di Carnac, o del borgo di Quiberon… o di qualsiasi altro paese del sud della Bretagna. Io mi sono ritrovata un centinaio di foto a tema. Un giorno farò un album!!!
  • La Ria d’Etel è un golfo marino alimentato da diversi corsi d’acqua e che forma la Île de Saint-Cado, uno dei luoghi più belli della regione… e uno dei più instagrammati!
Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Pointe du Percho, le imposte blu di Carnac, L’Arche de Port Blanc, le Dunes de Kerminihy-Kerhilio, la Île de Saint-Cado e mio marito, un tipo riflessivo 😀

DOVE MANGIARE

Qui è dove vi annoto qualche indirizzo su dove mangiare nel Morbihan. Sì, lo so, nel nostro itinerario, abbiamo tagliato tutto l’entroterra e le splendide Vannes e Auray, ma sulla costa abbiamo trovato delle vere chicche che voglio condividere con voi!

  • Dal 1959, Chez Marie serve crêpes dolci e galettes salate in un’incantevole casa tradizionale in pietra di fronte alla chiesa di Carnac. Una vera e propria istituzione gastronomica che vale una piccola attesa. E la mia galette Arzal ripiena di capesante, mele e sidro, mi ha assolutamente ripagata!
  • Occorre tassativamente prenotare in alta stagione, per godersi la meravigliosa vista dalla terrazza affacciata sulle rocce e sull’oceano di Le Vivier. A circa 2 km dal centro di Quiberon, sulla strada per la Côte Sauvage, Le Vivier propone un menu semplice che “pesca” dai prodotti protagonisti del territorio: cozze, pesce affumicato, crostacei.
  • Sembra un locale per surfisti della costa della California, ma il Crousty Crab’ nasconde un fiero cuore bretone, ad Erdeven, all’ingresso della spiaggia di Kerhilio. Specialità di mare: moules frites, burger di granchio, fish & chips, calamari, kebab di pesce e molto altro.
Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Chez Marie e le nostre prime galettes bretonnes.

Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Il nostro pranzo da surfisti da Crousty Crab’.

FOOD SHOPPING

Armatevi di shopper, è il momento delle spese pazze!

  • Le sardine in scatola della Conserverie La belle-iloise.
  • Salidou o caramels au burre salé: crema di caramello al burro salato (da provare assolutamente anche le caramelle).
  • Le niniches de Quiberon, lecca lecca cilindrici preparate con lo zucchero di canna e prodotte esclusivamente nel borgo di Quiberon.
  • Il formaggio di Rhuys alla castagna.
  • Le ostriche del fiume Etel, ma anche cozze, vongole, fasolari o lumache di mare.
  • La Andouille di Guémené-sur-Scorff: una salsiccia di trippa di maiale affumicata, da gustare fredda magari su fette di pane spalmate di burro salato.
  • La Morbihan: una birra bionda leggera (4,5°) all’acqua di mare. Aroma di malto con finale leggermente iodato, schiuma fine e persistente, gusto rotondo.
  • La Breizh Cola, prodotta a Le Roc St André. Avete capito bene, si tratta della cola ufficiale bretone disponibile anche il versione Zero e Stevia!

Click.

Bretagna: cosa vedere e cosa mangiare nel Morbihan

Salidou: caramello al burro salato come se piovesse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.