Pad Thai, più o meno…

Il Pad Thai (letteralmente fritto alla Thailandese), è forse il piatto più conosciuto della cucina Thai, a base di noodles, pollo, gamberi, uova e verdura di stagione.

Va sempre così, parto con tutte le buone intenzioni, per riprodurre una ricetta etnica, e poi pasticcio, reinterpreto, adatto e riuso. E così, in questo Pad Thai, i noodles thailandesi di riso diventano spaghetti, l’aceto di riso diventa di mele, l’olio di sesamo diventa olio extra vergine. E poi le arachidi non le ho, e va bene uguale, dai, e il cipollotto non è di stagione, quindi ripiego sul porro.

È il mio copione, quello della cuoca etnica della domenica, amatemi per quello che sono.

post realizzato in collaborazione con Gourmant

Pad Thai

ingredienti per 2/3 persone

COSA

  • 150gr di spaghetti
  • 150 gr di petto di pollo
  • 80 gr di code di gambero
  • 1 scalogno
  • 50gr di porro
  • 1 carota
  • 50gr di germogli di soia
  • 1 uovo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • il succo di 1 lime
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • sale e pepe qb
  • olio evo qb

COME

Per realizzare questo “più o meno Pad Thai”, ho preso 1 uovo sbattuto che ho cotto in una padella antiaderente per un paio di minuti, ho girato, e cotto un’altro minuto. Ho trasferito su un foglio di carta assorbente e lasciato riposare.

Poi ho preparato il pollo tagliato a striscioline, rosolato in poco olio fino a renderlo dorato; ho aggiunto un cucchiaio di acqua calda e ho continuato la cottura, ripetendo un paio di volte. Ho messo il pollo da parte e nella stessa padella ho soffritto lo scalogno tagliato a lamelle sottili con le code di gambero pulite. Bastano pochi minuti.

Intanto ho lessato gli spaghetti in abbondante acqua salata. Ho scaldato il porro tagliato a rondelle con un cucchiaio di olio, una manciata di carote alla julienne e una manciata di germogli di soia.
Ho scolato gli spaghetti, li ho aggiunti alla verdura, ho versato il pollo, i gamberi con lo scalogno, la frittata tagliata a listelli, il mazzetto di prezzemolo sminuzzato, un filo di olio extra vergine, il cucchiaino di peperoncino in polvere e ho saltato un altro paio di minuti in padella.

Ho servito, a piacere, con succo di lime e salsa di soia.
Click.

Pad Thai

12 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *