Spiedini di ravioli con sesamo e cipollotto

Diciamo pure che questi spiedini di ravioli sono un esperimento fusion.

Da una parte la tradizione bergamasca degli “scarpinocc“, ravioli tipici di Parre che prendono il nome dalla forma delle antiche calzature usate in paese. Dall’altra il Sol Levante, con gli ultimi passaggi di preparazione dei Gyoza giapponesi, piastrati con semi di sesamo e serviti con salsa di soia. Il tutto proposto su uno spiedo, da mangiare anche in piedi, durante un aperitivo con gli amici.

post realizzato in collaborazione con Dalani

Ho calcolato 2 ravioli per spiedino e 3 pezzetti di gambo di cipollotto da infilzare alternati ai ravioli. Le dosi fatele voi in base a quanti ne volete preparare.

Per prima cosa ho lessato i ravioli (so già che state pensando a quante combinazioni di forma e ripieni è possibile fare, vi ho beccati) che ho scolato al dente. Intanto su una piastra antiaderente ho scaldato i gambi di cipollotto tagliati a bastoncino, poi ho aggiunto 1 cucchiaio di olio di semi, una manciata di semi di sesamo e i ravioli, ben distanziati tra loro. Li ho lasciati a dorare, qualche minuto per parte, poi ho “montato” lo spiedino e decorato con erba cipollina fresca.

Ho servito gli spiedini di ravioli accompagnati da una piccola ciotolina, a piacere, di salsa di soia.

Il cono di ceramica utilizzato per presentare questa ricetta è della linea Estetico Quotidiano di Seletti ed è acquistabile ad un prezzo speciale e per breve periodo di tempo su Dalani.it.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.