La mia ricetta di “famiglia”

Oggi, per la prima volta, vi parlerò di qualcosa di diverso. Ormai mi conoscete come la paladina delle mono porzioni, l’etnico-curiosa, la guerriera delle polpette, la flan dipendente… Conoscete anche “la dolce metà”, i suoi piatti preferiti, la sua impazienza e voracità.

Ma non conoscete il ragioniere. Attilio in famiglia, Attila all’anagrafe, #ragionierzampetti sui social (lo sapevate che ha anche una pagina facebook?). Si tratta del mio adorato bassotto di quasi 7 anni, il mio compagno di vita borbottone e permaloso, che segue ogni ricetta che preparo con occhio vigile, con quel piglio severo da sovrintendente ai lavori. Ecco l’ultimo ingrediente della mia ricetta di “FAMIGLIA”.

Grazie a lui e insieme a lui sto partecipando a #ilmesedelcucciolo, un’iniziativa promossa da Purina PRO PLAN, dal 15 gennaio al 15 febbraio, per aiutare i neo-proprietari a iniziare con il piede giusto. O con la “zampa” giusta, fate voi.
Tema principale: l’importanza della corretta ALIMENTAZIONE che, unita alla prevenzione, all’educazione e ad uno stile di vita sano, rappresenta un fattore determinante per garantire al proprio pelosetto una vita lunga e felice.

A come… ATTILIO!

Messa così non potevo non aderire, se poi aggiungiamo un evento alla Fonderie Milanesi pieno di cuccioli pucciosi da coccolare…

Sabato 18 gennaio infatti Purina ha presentato l’iniziativa ad un gruppo di blogger “dog friendly” il cui obiettivo è trasformare la “cura” in prevenzione, attraverso la diffusione di informazioni affidabili e l’invito ad instaurare un rapporto di fiducia con il medico veterinario, un punto di riferimento a 360°.

Insomma, se anche voi avete un amico a 4 zampe in casa, aiutatemi a sostenere questa iniziativa; c’è uno starter kit per ogni cucciolo, sconti e promozioni, una guida utile per la sua educazione, il libretto sanitario digitale, omaggi golosi e 9 mesi di assicurazione sanitaria gratuita. 

Tutte le info sono qui!

Intanto io e il #ragionierzampetti esploriamo la APP dedicata “il mio cucciolo” disponibile gratuitamente per iOS e Android, con la quale, tra le altre cose, abbiamo scoperto l’età umana del piccolo Attilio.
Ma, come per le signore, queste informazioni è meglio non divulgarle.
Click.

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *