Potato latkes e germogli di rucola

I Potato Latkes sono dei pancake di patate, frittelle originarie dell’Est Europa che appartengono alla tradizione ebraica e si consumano nel periodo dell’Hannukkah.

Prendono nomi diversi a seconda dei paesi e delle tradizioni e sono spesso confuse con il Rösti, anche se, a differenza della ricetta svizzera, prevedono la presenza di uova e farina. Io ho voluto realizzarle (come sempre a modo mio) con una piccola e verde variante.

potato latkes e rucola

Non pensavo che sarebbe stato così difficile e triste diradare i primi germogli di rucola. L’ho seminata ormai 3 settimane fa con uno spaglio un po’ pessimista (ovvero: esagera che tanto non crescerà nulla). Invece è germogliata tutta e, nel piccolo vaso che le ho destinato, ci stava stretta. Non era pensabile trapiantare i germogli, così piccoli non ce l’avrebbero fatta… e così ho diradato. Cioè, ho strappato la metà dei germogli per dare spazio agli altri di crescere forti.

Avevo il magone. Così ho deciso di tagliare le radici, lavare bene i germogli estirpati e prepararci qualcosa.

potato latkes e rucola

Con 3 patate medie grattugiate, 2 uova, 50gr di pecorino romano, 1 scalogno piccolo affettato e una grattata di pepe, ho realizzato la base per i latkes. Alla base (già più o meno rivisitata) ho aggiunto i miei germogli e un pugno di farina integrale. Ho appoggiato dei pugnetti di impasto sulla placca del forno rivestita di carta e ho creato dei piccoli burger.

potato latkes e rucola

Ho infornato a 180° per 15 minuti e poi ho fritto in olio di semi di girasole. Non amo le fritture lunghe e, trattandosi di patata cruda, ho preferito cuocere prima in forno e poi dargli una finitura nell’olio, solo 3 minuti per lato (tra l’altro così sono più leggeri… più o meno!).
Ho serviti i latkes caldi accompagnati (al posto della panna acida) da una ricotta freschissima.
Click.

potato latkes e rucola

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *