30.7.14

LA NOCCIOLA FA PER ME: IL PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA NOCCIOLA ITALIANA

Un'iniziativa di comunicazione promossa dall'Unione Naziona ITALIA ORTOFRUTTA, dai produttori della filiera corilicola e da istituti di ricerca scientifica. Uno strumento per rilanciare la competitività del settore e migliorare le prospettive nazionali di sviluppo produttivo e commerciale della nocciola.


Ecco gli obiettivi del progetto:

  • INCREMENTARE la competitività del settore coniugando le attività di ricerca pubblica a quelle di valorizzazione del prodotto.
  • QUALIFICARE il prodotto attraverso la realizzazione di una campagna di comunicazione sul web spingendo il consumo delle nocciole allo stato fresco, in ogni momento dell'anno.
  • VALORIZZARE la nocciola sui mercati italiani ed esteri con fiere ed eventi nei punti vendita, con un nuovo packaging che promuova le informazioni sul prodotto, sulla qualità e sui territori di produzione direttamente nelle case dei consumatori.
  • DIFFONDERE le corrette informazioni nutrizionali sulla nocciola, un alimento adatto a tutti e in particolare a chi fa sport, fitness o conduce uno stile di vita dinamico e ha bisogno di uno spuntino nutriente e leggero.


Vi invito a dare un occhiata al sito web con tante informazioni sulla nocciola, le sue virtù, i momenti e le occasioni per consumarla. E c'è anche una seziona dedicata ai foodblogger con tante ricette dolci e salate per esaltare il suo sapore e le sue caratteristiche.

Io ho partecipato al progetto con la mia ricetta del risotto Carnaroli al curry, con agretti e nocciole.
Click.

seguite tutte le fasi del progetto sulla pagina Facebook dell'iniziativa

28.7.14

TACOS MORBIDI DI MAIS AL POLLO CON POMODORINI E ASIAGO

Una preparazione messicana facile da realizzare e adattare a tutti i gusti, con sfilaccini di petto di pollo alla salsa piccante, peperoncini e cipolle, pomodorini a dadini e rucola. Un gusto etnico arricchito dal formaggio Asiago fresco.



25.7.14

PATATINE STICK ALLA BIRRA E SALE AFFUMICATO, COTTE AL FORNO

Bastoncini di patate marinate 12 ore nella birra e sale affumicato. Risultato? Croccanti fuori e incredibilmente cremose dentro, con un sentore di luppolo davvero intenso.

Le patate fritte le amo solo cucinate fuori dalla mia cucina. In effetti friggo davvero poco e tento sempre cotture alternative in padelle antiaderenti o in forno. Ecco come nascono queste patatine, buone come quelle fritte ma più leggere (solo un po' eh?). E con il gusto della Birra Castello Premium.



24.7.14

LA BIRRA CASTELLO HA UN FUTURO GREEN

Il marchio friulano Birra Castello crea il gusto italiano di Amabile, la prima birra che fa anche bene all’ambiente.

Una puro malto dal gusto 100% italiano, disponibile in bottiglia da 50 e 25cl: la nuova rivoluzione green di Birra Castello, prodotta ad emissioni di anidride carbonica ridotte.

23.7.14

LE MIACCE DELL'ALPÀA: STREETFOOD E SAPORI DELLA VALSESIA

Ogni anno a luglio, l'Alpàa di Varallo è un appuntamento fisso per immergersi nelle atmosfere della Val Sesia, conoscere l'arte e la cultura del territorio e gustare specialità locali.


Le miacce sono una delle tipiche specialità valsesiane, nate come pretesto per sedersi intorno al fuoco, bere un buon bicchiere in compagnia e tirar notte. Infatti “fare miacci” in dialetto valsesiano significa proprio fare tardi! E all'Alpàa a luglio, si fa tardi volentieri, passeggiando per le vie del centro di Varallo, addentando queste croccanti crepes con un cuore di formaggio filante, tra una mostra di artigianato e un concerto in piazza.

21.7.14

SPIEDINI DI MAIALE GRIGLIATI, MARINATI NELLA SABA DI MELE

Cucinati alla griglia come il souvlaki greco o gli yakitori giapponesi, questi piccoli spiedini di lonza sono velocissimi da cucinare. Ma hanno un segreto, la carne è stata marinata tutta la notte nella saba di mele, che gli ha regalato una nota dolce davvero deliziosa.

Ma cos'è questa saba? Si tratta di uno sciroppo denso, dal sapore fruttato dolce e acido, con sentori di frutta caramellata, ottenuta dal mosto di mele fatto cuocere a lenta evaporazione. La preparazione della Saba ha origini antichissime, veniva utilizzata in epoca romana come dolcificante naturale.
Oggi è impiegata per granite, come topping per il gelato alla crema, per arricchire formaggi e frutta. Io ho voluto provare a marinare la lonza di suino, la carne che per me più si presta alle preparazioni agrodolci.



19.7.14

COMO ALWAYS HOP: IL PRIMO FESTIVAL DELLA BIRRA ARTIGIANALE A COMO

Nasce da un'idea dei ragazzi del Birrivico in collaborazione con Musicisti di Como e Auto Rock Produzioni, il primo festival della birra artigianale della città di Como che si è svolto il 5 e 6 luglio nella splendida cornice dei Giardini a Lago.

8 i birrifici artigianali coinvolti per un totale di 18 birre da degustare: dalle "spensierate", leggere e da passeggio, alle birre "medidative", più profumate e complesse.



18.7.14

BLOODY MARY POPSICLES: GHIACCIOLI SALATI AL POMODORO, TABASCO E VODKA

Dei gustosi ghiaccioli salati al gusto pomodoro, con lime, vodka, sedano e la nota piccante del tabasco. La versione "da mangiare" del classico cocktail Bloody Mary.

All'inizio ho storto il naso. Un ghiacciolo al pomodoro, verrà uno schifo. Poi mi sono buttata e mi è davvero dispiaciuto averne fatti solo 4. Urge rimediare.
Intanto vi spiego come fare.



16.7.14

VELLUTATA DI ZUCCHINE E SALICORNIA CON PALLINE DI CAPRINO

Piccole verrine di crema di zucchine con la nota sapida della salicornia e il gusto avvolgente del caprino. Come entrée di una cena importante, un aperitivo insolito o un primo piatto vero e proprio, magari accompagnato da qualche fetta di pane ai cereali tostato.

Della salicornia vi avevo parlato già l'anno scorso. Di come, spinta da un raptus di shopping compulsivo, avevo messo la vaschetta, trovata al banco del pesce fresco, nel carrello. E di come, solo dopo, mi fossi interrogata su cosa fosse e come cucinarla. Quest'anno l'ho aspettata un po' e alla fine l'ho trovata, accompagnando la scoperta con gridolini di gioia. E ho deciso di usarla per mille cose, tra le quali questa vellutata dove non è solo un elemento sfizioso di decorazione, ma una componente sapida molto importante che mi ha permesso di omettere il sale nell'intera preparazione.

14.7.14

SAMOSA INDIANI DI VERDURA CON PARMIGIANO REGGIANO

La classica ricetta dei samosa, un tipico appetizer indiano. Fagottini fritti farciti di verdura speziata... ma con un tocco tutto italiano: qualche scaglia di Parmigiano Reggiano nel ripieno. Una sorpresa gustosa e filante.

Ho assaggiato i samosa la prima volta al Ristorante Namasté di Como e mi sono innamorata. Poi Parmigiano Reggiano mi ha chiesto di partecipare all'iniziativa CrossCooking, per unire le diverse culture gastronomiche e valorizzare la versatilità del Parmigiano Reggiano che esalta e dà sapore ai piatti di tutto il mondo. Scorrendo la mappa delle ricette mi è tornata subito in mente quella cena indiana, e così ho realizzato una versione "cross" dei samosa, sostituendo al tradizionale formaggio paneer, scaglie di Parmigiano Reggiano 14 mesi.